venerdì 29 agosto 2014

Tortino di patate

Il tortino di patate, che ho sempre fatto in occasione di più o meno tutte le ricorrenze in cui era prevista la preparazione di qualche pietanza, era buonissimo e prevedeva strati compatti di patate e formaggio. Naturalmente, da quando sono vegan, questo mio cavallo di battaglia nelle cene con amici è uscito di scena. Però era troppo buono per non farlo più... quindi, ieri, in occasione di una cena, l'ho veganizzato.
(Veganizzare è diventato uno dei miei hobby)
Essendo impensabile, per i costi, fare strati compatti di mozzarisella (un formaggio veg, che io adoro, ma che costa dai 4 ai 5 euro ogni 200 grammi) da alternare alle patate, ieri ho pensato bene di utilizzare la mozzarisella autoprodotta per fare un intruglio da utilizzare al posto del classico formaggio.
Ricetta dell'intruglio:
Frullare con minipimer formaggio spalmabile (nel mio caso la mozzarisella autoprodotta), yogurt di soia, panna di soia e latte di soia, fino a ottenere un intruglio abbastanza liquido. 
Io, come al solito, con le quantità vado a occhio...

Ecco la ricetta del tortino (come contorno per 5 persone):
Ungere una teglia di medie dimensioni con olio e cospargere di pan grattato.
Tagliare a fette di 2-3 mm 3 grosse patate crude (dopo averle pelate) e disporre il primo strato.
Versare un po' di intruglio, ricoprendo bene le patate. 
Mettere qualche fetta di mozzarisella originale (con parsimonia!).
Proseguire con gli strati fino alla fine degli ingredienti, terminando con l'intruglio.
Mettere un po' di olio e spolverare con pan grattato.

Il risultato è stato ottimo: il tortino ha ricevuto tanti complimenti, persino da persone che non sono inclini quando si tratta di pietanze inventate.

Nessun commento:

Posta un commento