giovedì 4 settembre 2014

Questione di scelte


A me piace la coerenza.
Così come la parola pace non si scrive con le armi, non credo coerente lavorare - seppur saltuariamente - in aziende che hanno a che fare con l'uso degli animali come alimenti.
Ho preso una decisione, sofferta ma definitiva.
E in molti mi credono pazza, forse anche un po' snob.
Boh, alla fine, non mi importa niente... la gente è anche quella che mi ha detto che se non mangio carne perché gli animali soffrono, non dovrei mangiare nemmeno gli ortaggi perché che cosa ne so che non soffrono anche loro. 
(Conversazione realmente avvenuta a pranzo circa un anno fa con altre 4 persone, di cui solo una condivideva - seppur parzialmente - le mie idee e le altre 3 mi guardavano con tanto d'occhi pensando che fossi uscita di senno perché non mangiavo animali).

Nessun commento:

Posta un commento