giovedì 23 ottobre 2014

Mozzarisella (tentativo 3) - RIUSCITO

Veramente questo è il quinto tentativo, ma il terzo e il quarto sono stati così deludenti che non li ho nemmeno voluti descrivere. Ma, adesso la cosa che conta è che...
CI SONO RIUSCITA!!!

Ho messo la foto in bianco e nero, perché la luce della foto originale faceva sembrare
 il formaggio di colore giallognolo, invece è bianco.

La ricetta che ho usato è quella del secondo tentativo, che potete leggere qui, a cui ho apportato tre varianti: ho usato il latte di riso al posto del latte di soia, ho messo un intero vasetto di yogurt di soia e ho aggiunto un cucchiaino di amido di mais.
A dire la verità, l'amido io l'ho aggiunto alla fine, perché temevo di ottenere un formaggio spalmabile, tipo la volta scorsa... comunque, direi che l'amido va aggiunto insieme alla fecola, all'inizio.
Ho fatto cuocere parecchio, a fuoco medio e non sono riuscita a ottenere la "palla densa" di cui si parla nella ricetta originale, ma ho spento quando il formaggio era abbastanza denso.

Questa volta ho ottenuto un formaggio solido, della consistenza della mozzarisella comprata e di sapore anche più buono. 


Nota: memore del quarto tentativo estremamente fallimentare, non userò mai olio di cocco per fare la mozzarisella. Avevo pensato che potesse essere un buon addensante, ma usando come ingredienti latte di riso, amido e olio di cocco, ho ottenuto un liquido che non si è addensato nemmeno dopo due giorni in frigorifero

Nessun commento:

Posta un commento